Follow

Vorrei segnalare e chiedere se avete ulteriori informazioni riguardanti un gruppo italiano chiamato PASocial (pasocial.info) che fa incontri con i comuni per promuovere l'utilizzo di Twitter, LinkedIn e Facebook nella pubblica amministrazione.

Io non sono per niente d'accordo con la promozione di piattaforme, che personalmente considero "tossiche", alla PA.

Voi cosa ne pensate?

es: twitter.com/Vecchi_Paolo/statu

@Shamar
@Ca_Gi @semordnilap @karjudev@framapiaf.org @maupao @nilocram

@paolo Mai sentita prima. Sa tanto una entità creata in comunione dagli uffici di PR delle piattaforme commerciali promosse. @Shamar @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

@Ca_Gi @paolo @Shamar @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

Wow! Mai sentita questa cosa ma sì, ha l'aria di essere una roba di autopromozione organizzata dalle piattaforme stesse.

(poro Mandela)

@Ca_Gi

Nei miei sogni proibiti, una associazione di hacker italiana combutta per creare una sorta di FramaSoft italiana, ma con le palle di andare in giro per scuole e comuni a spiegare perché non bisogna fidarsi di sta gente, perché la conoscenza Informatica è l'unico scudo capace di difendere la nostra vita privata e la nostra democrazia.

Poi mi sveglio... ed inizia il vero incubo.

@paolo @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

@Shamar Una FramaSoft Italiana ci vorrebbe eccome! Riguardo all'educazione nelle scuole é grossomodo in linea con progetto #EducAzione di cui si é discusso qui su bida! @paolo @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

@Ca_Gi
L'idea di una #framasoft italiana è il sogno nel cassetto mio e di @nilocram
Per intanto abbiamo a disposizione le traduzioni in italiano dei loro servizi e la piattaforma servizi.linux.it offerta da Italian Linux Society @madbob ma, come dicono i nostri amici francesi, la via è lunga... @goofy @pyg
@Shamar @paolo @semordnilap @karjudev

@maupao Sarebbe interessante conoscere anche la storia di FramaSoft per poterne fare un metro di paragone: quanti erano quando son partiti? Che strumenti avevano? Finanziamenti? Conoscerne la storia é un modo per capire che ce la si può fare e, a grandi linee, anche come. @nilocram @madbob @goofy @pyg @Shamar @paolo @semordnilap @karjudev

@maupao Aggiungo: non sarebbe male se FramaSoft avesse una pagina "d'ispirazione" per altri, pensata appositamente per chi volesse seguirne le orme: basterebbe che narrassero a grandi linee la loro nascita e qualche dritta iniziale. Magari in più lingue. @nilocram @madbob @goofy @pyg @Shamar @paolo @semordnilap @karjudev

Paolo tempo addietro abbiamo promosso una campagna contro l'utilizzo di facebook per la democrazia partecipata a Catania. In ogni caso non demonizzo la diffusione di informazioni attraverso tutti i canali, purchè quelli ufficiali restino tali e primari. E per rispondere alla tua domanda, Si conosco PA Social e ho assistito anche ad alcuni speech in merito.

@paolo @Shamar @Ca_Gi @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

@aaronwinstonsmith
Io sono dell'idea che formare social media manager nella PA ad utilizzare Facebook equivale rafforzare la promozione di piattaforme "tossiche".

Se il comune mettesse solo il titolo dell'articolo su FB con un link che riporta sul loro sito istituzionale potrei essere d'accordo ma se la loro comunicazione viene fatta principalmente li allora siamo messi male.

Qual'è la tua impressione sui loro speech?

@Shamar @Ca_Gi @semordnilap @karjudev@framapiaf.org @maupao @nilocram

Torno a dire che la comunicazione deve passare per i canali ufficiali e , aggiungo, anche offline. Se poi viene diffusa anche su altri canali non è un problema.

Ti do il link del nostro comunicato per chiarire alcune delle criticità che abbiamo incontrato.

opendatahacklab.org/aws/democr

Riguardo PASocial mi sembra gente che umanamente promuove una idea grazie alla quale potrà lavorare.

@paolo @Shamar @Ca_Gi @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

@aaronwinstonsmith Usare Facebook come megafono va anche bene ma é il normalizzarne l'uso personale legittimando l'uso commerciale delle nostre informazioni personali che non va bene. Il fatto che certe amministrazioni comunali comunichino principalmente via Facebook é dunque deleterio. Usarlo come cassa di risonanza per discussioni fatte su piattaforme aperte sarebbe certo preferibile. @paolo @Shamar @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

Vado oltre le piattaforme libere, dico che la pubblica amministrazione deve avere dei canali unicamente sotto il proprio controllo e responsabilità per comunicare (ovviamente basati su sw libero).

@Ca_Gi @paolo @Shamar @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

@aaronwinstonsmith Direi che avete scelto un ottimo approccio.

Riguardo PASocial ho ancora dei dubbi, sembra che ci sia gente entusiasta di Facebook e Twitter ma appena si menziona altro o i potenziali rischi si chiudono a riccio. Sembra che qualcuno abbia detto di non dare spazio ad un dibattito che può mettere in discussione la loro business model.

Poi magari mi sbaglio.

@Shamar @Ca_Gi @semordnilap @karjudev@framapiaf.org @maupao @nilocram

Paolo non mi sorprende che si chiudano a riccio, è per questo che ci siamo noi. Ad ognuno il suo ruolo. ;) E comunque non consideriamoli interlocutori neutrali.

@paolo @Shamar @Ca_Gi @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

@aaronwinstonsmith
Ma "voi" chi siete?
Parli del comune di Catania, con link che va su un dominio gestito da OVH con IP che puntano su Aruba ed OVH romania, un powered by Kibbit su un sito in Italiano ma in hosting in Romania da una certa Nebula Srl.

Pensavo di fare delle cose incasinate io ma anche tu non scherzi ;-)

@Shamar @Ca_Gi @semordnilap @karjudev@framapiaf.org @maupao @nilocram

Noi siamo un gruppo di analisi e contrasto ai social network, che in quell'occasione ha visto il supporto anche di persone non espressamente legato al gruppo.

autistici.org/mailman/listinfo

@paolo @Shamar @Ca_Gi @semordnilap @karjudev @maupao @nilocram

Sign in to participate in the conversation
OpenCloud Luxembourg Mastodon instance

A Mastodon instance for Luxembourg and beyond.